Il mio blog di cucina

“Il cibo è tradizione, è salute, è un filo conduttore che sa unire…”

(Valentina Meschia)

Indirizzo del blog:

http://blog.giallozafferano.it/celiachiacucina/

Al momento è fermo: sto cuocendo un po’ di idee… chissà cosa sfornerò!

Ogni giorno creo qualcosa di nuovo che immortalo in qualche fugace ma gustoso scatto.

Celiachia&Intolleranze è nato un po’ per caso. Vuole essere un blog di cucina per tutti e non solo per celiaci e intolleranti. Le ricette possono essere adattate ad ogni esigenza e gusto, e per chi non è celiaco o intollerante potranno essere una valida alternativa per provare qualcosa di nuovo oppure solo un’idea da realizzare sostituendo gli ingredienti con quelli consueti.

Più che di ricette si tratta di IDEE:  semplici e veloci, per cucinare qualcosa di buono, senza impazzire, da personalizzare secondo i gusti.

Quando si scopre di essere celiaci o intolleranti a qualcosa, in genere il mondo crolla sotto i piedi e  cucinare sembra impossibile. Invece basta solo trovare idee alternative!

Spesso i libri di cucina propongono ricette complicate piene di dosi, unità di misura e ingredienti mai sentiti… e la voglia di cucinare passa.

Fino a qualche anno fa, non esistevano in commercio alternative valide per celiaci e intolleranti.

Questo blog, quindi, vuole proprio essere di spunto, d’aiuto a chi si trova un po’ spaesato.

Le ricette sono semplici proprio perché chiunque anche i più maldestri e poco pratici, possano comunque cucinare per sè o per qualcun’altro piatti eccellenti e gustosi, senza privarsi di nulla. Siamo sempre di fretta, ma questo non deve spingerci a scegliere cibi già pronti: con un po’ di pazienza e organizzazione, si possono preparare piatti fatti in casa, sani e ricchi di sapore. Abituati a consumare prodotti industriali spesso si dimentica il vero gusto del cibo, il profumo di ogni ingrediente, la naturalezza e la semplicità che un piatto può racchiudere. Salse, additivi alimentari e condimenti grassi e pesanti sono i nemici numero uno del cibo: lo soffocano uccidendo gusto, aroma e profumo.

La semplicità e un ritorno ai sapori di un tempo, caratterizzeranno questo blog.

La maggior parte delle idee-ricette qui proposte nascono per caso, con gli avanzi e con quello che offrono frigo e dispensa. Un ottimo modo per valorizzare gli ingredienti rimasti soprattutto quando le porzioni sono scarse e sembrano inutili.

Ogni cosa unita ad altre può portare a un piccolo capolavoro culinario: semplice e gustoso da immortale in uno scatto!

Carpe Diem

Appassionata di cucina da sempre!

L’Amore per il Cibo in tutte le sue sfaccettature è nato con me: da bambina ero una gran mangiona, non mi tiravo mai indietro quando si trattava di mangiare e prendere il bis; poi crescendo mi sono avvicinata ai fornelli e ho iniziato a sperimentare…La mia grande passione per la cucina, l’ho ereditata da mio padre, ma soprattutto da mia nonna paterna, Lidia Modena, toscana d’origine: detto questo, detto tutto! C’è chi direbbe: “Ce l’hai nel sangue!”.

Adoro cucinare, mi rilassa. Ho iniziato ai tempi delle medie a giocare con pentole e pentolini… e non ho più smesso, nonostante la mia paura per il fuoco. Tornavo da scuola e decidevo cosa prepararmi se un primo o un secondo: ogni giorni prendevo sempre più confidenza con questa meravigliosa Arte.

Un tempo cucinavo per tutti, all’inizio per le grandi occasioni, feste e ricorrenze, poi è diventato un gesto quotidiano. La cosa che più mi piaceva e piace è creare con quello che c’è nel frigorifero e in dispensa: rivalorizzare gli avanzi e dal loro una nuova vita.

Intolleranze e un intestino un po’ pazzerello mi hanno portato a cambiare completamente

le mie abitudini alimentari… ma questo non ha frenato la mia voglia di cucinare e creare: ci vuole solo più fantasia!

Le  ricette classiche non le ho mai seguite, ho sempre fatto di “gusto” mio… e ora si tratta solo di valorizzare quello che posso mangiare e introdurre ingredienti nuovi e alternativi. Inoltre ricordo alla perfezione tutti i gusti e questo mi permette di cucinare anche per gli altri pur non potendo assaggiare: vado a naso basandomi sui profumi. Le mie cavie: i miei genitori e il mio ragazzo.

Niente pomodoro, latte e frumento (questi gli alimenti principali). Niente lievito. Le uova ora le sopporto solo negli impasti, ma cerco di usarle poco. Il mio ragazzo è celiaco da quando ha otto anni. Cucinare è diventata proprio una bella sfida: un gioco creativo e divertente!

Questa mia esperienza mi ha portato a voler sapere sempre di più su cibo e alimentazione e grazie ai miei studi attuali (Farmacia) ho potuto approfondire tale tematica sfociata poi nel mio lavoro di tesi dove affronto l’alimentazione in modo generale, come promotore di salute, come causa di malattia, nelle diverse fasce di età, nello sport, intolleranze e allergie, e interazioni con farmaci. Inoltre gli studi superiori, Tecnologia Alimentare, mi permettono di vedere il cibo a 360° (produzione, stoccaggio, microbiologia, corretta conservazione, l’importanza dell’etichetta…). Non sono una cuoca, non rispetto le regole della cucina, seguo solo istinto e gusto.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...