Così l’Italia uccide i malati

O capitano! Mio capitano!...

Immagine

Nel nostro Paese i medicinali innovativi, che possono salvare migliaia di vite, arrivano con mesi o anni di ritardo. Una tragedia, per i pazienti. La colpa? E’ di un mostro burocratico potentissimo, ricchissimo e malfunzionante. Che si chiama Aifa. E opera sotto la direzione del ministero della salute. «Opera»? Si fa per dire, purtroppo

L’Agenzia è chiusa a riccio, come se non sentisse che infuria la tempesta fuori dal palazzo di via del Tritone a Roma dove ha sede. L’Aifa (Agenzia italiana del farmaco), di fatto, pochi sanno cos’è. Ma è sulla vita di tutti che incidono i suoi sì o i suoi no, come anche le sue difficoltà e il suo essere, come dicono molti, ormai un gigante. Perché l’Agenzia, il cui direttore generale e presidente del consiglio di amministrazione sono nominati dal ministero della Salute, ha il compito di dare l’ok all’immissione in commercio dei nuovi farmaci, di…

View original post 635 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...