Flash mob, uno strumento di comunicazione per la PA

Comunicare la PA

Flash mob“Flash mob (dall’inglese flash: lampo, inteso come cosa rapida, improvvisa, e mob: folla) è un termine coniato nel 2003 per indicare una riunione, che si dissolve nel giro di poco tempo, di un gruppo di persone in uno spazio pubblico, con la finalità comune di mettere in pratica un’azione insolita.” (fonte Wikipedia).

Nato come occasione di intrattenimento o di spettacolo, il flash mob viene usato sempre più spesso per motivi politici (proteste) o istituzionali. Ed è sempre più in crescita il suo utilizzo da parte di Enti pubblici che lo trasformano in uno strumento di coinvolgimento e partecipazione dei cittadini a un’idea, a un progetto, a un’iniziativa.

Piace perché è un’azione dal basso. Piace perché rappresenta un’occasione di (facile, almeno per ora) visibilità mediatica, soprattutto sui media online che utilizzano foto e video per le gallery web. Ma il flash mob, che nasce dall’improvvisazione, di improvvisato ha poco e nulla. Va…

View original post 299 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...