Dieta: 4 segreti per mantenere il tuo peso forma

 

Conservare il peso forma conquistato è talvolta più difficile che raggiungerlo.

Ma non è impossibile! Chiedete a chiunque abbia perso i chili di troppo da lungo tempo quale sia il motivo del suo successo e probabilmente inizierà ad affermare con entusiasmo quanto sia felice del suo nuovo aspetto e quanto si senta bene con se stesso. Invece di usare parole come privazione o rinuncia, probabilmente parlerà di attenzione o impegno. I risultati vanno guadagnati  – e nel caso di una linea perfetta si può proprio dire che vanno anche sudati – e poi mantenuti.

Per tutte voi care amiche, che state per chiudere un periodo di dieta ferrea e siete terrorizzate all’idea di perdere di nuovo il controllo davanti ad una tavola imbandita, a voi che invece evitate proprio di iniziare a dimagrire dicendo “tanto un mese dopo ho ripreso tutti i chili, ed anche di più”, a voi che immaginate di dover rinunciare a vita a qualche peccato di gola, perché temete che la bilancia vi presenterebbe poi un conto troppo salato, offriamo qualcheutile consigliofrutto dell’esperienza diretta di chi, dopo aver raggiunto il peso desiderato, è riuscita a mantenerlo.

L’unione fa la forza e nel combattimento contro lo spettro dei chili di troppo le testimonianze di chi “ce l’ha fatta” sono un sostegno utilissimo.

Esercizio

Diversi studi dimostrano che l’attività fisica è persino più importante nella fase di mantenimento che in quella di perdita del peso. In aggiunta all’effetto di bruciare calorie, riveste una grande importanza il supporto sul piano psicologico offerto dal movimento. Proponetevi ogni giorno dai 30 ai 60 minuti di esercizio, da moderato ad intenso. Già vi avevamo suggerito che l’attività più raccomandabile è quella che voi preferite. Proprio così: può essere la palestra, il nuoto, la corsa all’aria aperta, una semplice camminata a passo svelto; ciò che praticate con piacere, che vi fa sentire bene, vi aiuterà più facilmente a rimanere in forma.

Controllo

Durante la dieta ci salivate una, due, tre volte al giorno ed ora che avete raggiunto i risultati che vi eravate prefisse avete chiuso la bilancia in un armadio, perché tanto tutte le amiche vi dicono che siete fa-vo-lo-se e quindi credete di non aver più bisogno del responso dell’inflessibile giudice del vostro peso? Male! Come è sbagliato controllare le oscillazioni dell’ago che varia di grammi durante la giornata o da un giorno all’altro, ugualmente si deve evitare di non avere più un riscontro obiettivo, come quello della bilancia.

La soluzione più equilibrata è controllare il peso una volta la settimana, anche dopo la fine della dieta. Non fatevi ossessionare da variazioni di 400-500 grammi, che possono dipendere da vari fattori come ritenzione idrica, cicli ormonali: di fronte ad un aumento di due o tre chili, però, diventa necessario riprendere in mano la situazione, per evitare di tornare al punto di partenza.

Riflessione

Quale è stato il periodo nel quale pesavi di più? Il desiderio di cibo, è noto, spesso non dipende solo dalla necessità di nutrire l’organismo. Talvolta si cerca un cioccolatino per avere dolcezza, un sacchetto di patatine per allentare un momento di tensione, una vaschetta di gelato per affogare rabbia o dolore. Quanti tipi diversi di fame si cerca di saziare mangiando, senza riuscire però ad essere davvero appagate, senza sentirsi mai profondamente sazie. Ripercorrete le vostre abitudini alimentari e prendete nota delle volte in cui tendete a riempire vuoti, a soffocare emozioni con il cibo: conoscere le occasioni in cui siete portate a mangiare di più vi aiuterà a trovare soluzioni alternative e senza dubbio più efficaci dell’abbuffata per esprimere il vostro malessere.

Crescita  

Non dal punto di vista fisico, ovviamente! Se aver perso i chili in più vi ha aiutato a sentirvi più in armonia con voi stesse e con gli altri, cercate di non perdere le abitudini al mangiare sano che avete acquisito. Ciò non significa fare attenzione a pesare ogni alimento, ma continuare a prediligere piatti genuini e nutrienti, cucinati in modo semplice, che appagano il gusto senza nuocere alla linea.

Non è sufficiente mangiare poco per sentirsi in forma: il benessere  va cercato ogni giorno, con piccole e grandi attenzioni verso se stesse: l’importante, come vi suggeriamo noi di wellMe.it, è volersi bene.

di Francesca Di Giorgio

Tratto da:

http://www.wellme.it/benessere/stili-di-vita/2902-mantenere-peso-ideale

Annunci

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...