O capitano! Mio capitano!...

“Due donne mi hanno presa e mi hanno trascrinata in una stanza. Quella dietro di me mi teneva giù premendomi con le ginocchia sulle spalle con tutta la sua forza.Così non riuscivo a muovermi. Piangevo e urlavo”.

Da “Blood Stain”, di Khady Koita

Si chiama Infibulazione, una pratica comune in molti paesi. Ci sono leggi che la probiscono ma non non sono suffcienti per risolvere quello che è diventato un complesso problema mondiale

Khady Koita:
“Rabbia, è questo che continuo a provare. Davvero non capisco, nel mondo si stanno facendo passi da gigante in molte aree. Perchè su questo problema il progresso si ferma ? Perchè non riusciamo a cambiare atteggiamento? E’ questo che mi fa arrabbiare”.

L’infibulazione viene praticata in Africa ed Asia. Ma anche in Occidente i casi nelle comunità di imigrati sono decine di migliaia.

In molti paesi europei la pratica è vietata. In Italia, per esempio…

View original post 570 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...