O capitano! Mio capitano!...

Immagine

Il ministro Clini declassa l’arcipelago e lascia alla Regione il compito di provvedere alla bonifica mancata. Peccato che i soldi siano finiti. E nel frattempo, il processo alla ‘cricca’ continua ad essere rinviato

di Paola Bacchiddu

Per La Maddalena pare non esserci tregua. Un altro colpo di scena è atterrato sul destino dell’Arcipelago. Dopo lo scandalo dell’incompleta bonifica nelle aree contaminate dell’ex Arsenale – che avrebbe dovuto ospitare il vertice del G8, poi spostato all’Aquila nel luglio del 2009 – oggi si aggiunge un altro schiaffo per l’isola. Un decreto del Ministro dell’Ambiente Clini declassa il sito da interesse nazionale a interesse regionale. Una modifica che suona di beffa. Perché il fardello delle bonifiche, ancora da effettuare, scivola ora nelle mani della regione. Il provvedimento riguarda 18 siti su 57, distribuiti sull’intero territorio nazionale. Da Cerro al Lambro, in Lombardia, ai bacini dei fiumi Sacco, in Lazio, e Sarno, in…

View original post 483 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...