Add your thoughts here… (optional)

Andrea Riscassi

Una giovane donna si data fuoco ieri in Cina occidentale, portando a 74 il numero di queste forme di protesta dal 2009.

Tenzin Dolma, questo il nome della ragazza di 23 anni, residente nel villaggio di Tsenmo Goge, nella provincia occidentale del Qinghai, si è immolata

nei pressi di un tempio, urlando slogan per il Tibet libero e per il ritorno del Dalai Lama. La donna è  morta sul colpo e si è data fuoco nell’area che ha visto più immolazioni in questi mesi.

Poche ore prima del sacrificio di Dolma, un ragazzo, Khambum Gyal di 18 anni (ma alcune notizie dicono ne abbia solo 14) si è dato fuoco ed è morto nella stessa contea di  Rebgong/Tongren davanti al monastero di Rongwo.  In seguito a questa forma di protesta estrema, l’area è stata isolata dal resto della Cina.

Dall’inizio di quest’anno, sono già 60 le immolazioni per la causa…

View original post 15 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...