L’uomo sbagliato Erica Arosio – Epilogo

Camminava piano, attenta a evitare le zone dove la nuvola si assottigliava: non aveva nessuna voglia di ricadere sulla Terra. Aveva bisogno di starsene nel suo Cielo. In mano teneva una piccola scatola.

Dentro, il suo cuore, a pezzi, che aveva cercato di ricomporre, mentre le lacrime, che non riusciva a fermare, stavano lavando via il sangue da quei brandelli senza vita. Aveva formato con quei frammenti di inutile, vulnerabile muscolo un cuore come quello che disegnava sul suo quaderno, in prima elementare, a illustrare la lettera C, maiuscola e minuscola, in un paginetta con tante righe in cui erano allineate tante altre ordinate C.

Potrebbero interessarti:

https://valentinameschia.wordpress.com/2012/07/20/luomo-sbagliato-erica-arosio-intervista-tgcom-24/

https://valentinameschia.wordpress.com/2012/07/20/luomo-sbagliato-erica-arosio-recensioni-in-breve/

https://valentinameschia.wordpress.com/2012/07/20/luomo-sbagliato-erica-arosio-intervista-3/

https://valentinameschia.wordpress.com/2012/07/20/luomo-sbagliato-erica-arosio-prefinale/

https://valentinameschia.wordpress.com/2012/07/20/luomo-sbagliato-erica-arosio-un-capitolo-soppresso/

https://valentinameschia.wordpress.com/2012/06/03/luomo-sbagliato-capitolo-24/

https://valentinameschia.wordpress.com/2012/04/04/luomo-sbagliato-erica-arosio/

Cape Diem

Annunci

7 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...